Categoria: L’EUROPA CHE LAVORA IN SICUREZZA

disturbi muscoloscheletrici e psicosociali

Nuove prove sul nesso tra fattori psicosociali e disturbi muscolo-scheletrici

Sappiamo che i disturbi muscolo-scheletrici (DMS) possono essere causati da fattori fisici, quali restare seduti a lungo e movimentare carichi. Tuttavia, non deve essere sottovalutata l’importanza dei fattori psicosociali, quali autonomia limitata e scarsa comunicazione a lavoro, nell’insorgenza di DMS.

economia circolare foto di Mathieu Stern Unsplash

Economia circolare e SSL: nuove note informative sulla digitalizzazione e la gestione dei rifiuti

L’EU-OSHA ha pubblicato due note informative dedicate al ruolo della digitalizzazione e della gestione dei rifiuti nell’economia circolare e alle sue implicazioni per la salute e sicurezza sul lavoro (SSL).

dispositivi medici

Dispositivi medici, aggiornamento del documento Q&A relativo ai requisiti degli Organismi notificati

Il Gruppo di Coordinamento per i Dispositivi Medici “MDCG” ha approvato la terza revisione del documento MDCG 2019-6 Questions and answers: Requirements relating to notified bodies.

Progetto Su.Pr.Eme. Italia

Contro il caporalato e lo sfruttamento partono a San Severo (FG) gli interventi di innovazione sociale e integrazione

È stato presentato il 22 ottobre scorso il piano di co-progettazione e gestione di interventi innovativi di welfare destinati a cittadini di origine straniera, vittime o potenziali vittime di sfruttamento lavorativo in agricoltura nella provincia di Foggia.

Giornata mondiale dell'artrite

Giornata mondiale dell’artrite: l’EU-OSHA mette in luce i DMS cronici

In occasione dell’edizione 2021 della Giornata mondiale dell’artrite, che ricorre il 12 ottobre di ogni anno, l’EU-OSHA evidenzia i rischi e gli effetti delle malattie reumatiche e muscoloscheletriche sul luogo di lavoro. L’artrite infiammatoria è una forma diffusa di tali affezioni.

economia circolare e sicurezza sul lavoro

Economia circolare e tutela della salute e sicurezza sul lavoro

Nell’ambito delle azioni promosse dalla Commissione europea per lo sviluppo di una economia, e quindi di un futuro, sostenibile, il Piano d’azione  per l’economia circolare occupa un posto significativo.