Categoria: Inail

Dati Inail contagi Covid

In giugno i contagi sul lavoro da Covid-19 al minimo storico. Da inizio pandemia sono quasi 177mila

Il 18esimo report della Consulenza statistico attuariale Inail conferma il trend decrescente iniziato a febbraio. Rispetto al monitoraggio precedente, i casi in più sono 1.602 (+0,9%), ma solo 157 sono riferiti all’ultimo mese di rilevazione. È il numero più basso registrato da un anno e mezzo a questa parte, molto inferiore anche alle circa 500 infezioni del luglio 2020.

Dati Inail giugno-luglio 2021

Nel nuovo numero di Dati Inail l’analisi dell’effetto Covid sull’andamento infortunistico nel 2020

I contagi sul lavoro all’origine di un quarto del totale delle denunce d’infortunio e di un terzo dei casi mortali. L’emergenza sanitaria sta influenzando anche i primi mesi di quest’anno, ma da febbraio il trend delle infezioni di origine professionale è in sensibile diminuzione.

Cantieri Navali foto di Marek Piwnicki Unsplash

Cantieri navali: dati e informazioni per efficaci azioni di prevenzione

L’Inail ha pubblicato recentemente una nuova Scheda dal titolo: Cantieri Navali: analisi degli infortuni e piano mirato di prevenzione, relativa a dati e informazioni prodotte mediante Infor.Mo – Sistema di sorveglianza degli infortuni mortali e gravi sul lavoro.

emersione rapporti di lavoro

Emersione di rapporti di lavoro: chiarimenti sull’obbligo assicurativo

Con la Circolare n. 20 del 9 luglio 2021 sono fornite le istruzioni per i datori di lavoro tenuti ad assolvere all’obbligo assicurativo con l’apertura delle posizioni assicurative presso l’Inail a seguito della procedura di emersione ex articolo 103 del D.L. 19 maggio 2020, n. 34.

covid lavoro dati inail

Covid-19, dall’inizio della pandemia denunciati all’Inail 175mila contagi sul lavoro

Alla data dello scorso 31 maggio segnalate all’Istituto 3.519 infezioni di origine professionale in più rispetto al 30 aprile (+2,0%). I decessi sono 639. Come emerge dal 17esimo report curato dalla Consulenza statistico attuariale dell’Istituto, pubblicato oggi insieme alle schede regionali aggiornate, dopo il picco registrato nel periodo ottobre 2020-gennaio 2021, nell’ultimo quadrimestre analizzato l’incidenza sul totale dei casi è scesa all’8,4%.