Repertorio Salute

repertorio salute OPRAS organismo paritetico ambiente e sicurezza

FOCUS

Settore porti, navigazione, pesca e ferrovie: procedimento di infrazione?

La rivista Ancora in Marcia [1],  ha assunto un’iniziativa davvero meritevole di lode denunciando il Governo italiano per la mancata adozione dei decreti attuativi previsti dall’Art. 3 del D.Lgs. 81/2008.   Decreti mediante i quali il nostro Paese avrebbe dovuto provvedere a dettare le disposizioni necessarie a consentire il coordinamento, con la disciplina del D.Lgs. …

Settore porti, navigazione, pesca e ferrovie: procedimento di infrazione? Leggi altro »

Cantieri archeologici: tutela dei lavoratori e del patrimonio culturale

Le attività connesse alla conservazione e tutela del patrimonio storico e artistico sono nel nostro Paese ovviamente numerose, diffuse, differenziate e costanti, considerando la ricchezza di tale patrimonio e la varietà del tessuto  territoriale, sia dal punto di vista ambientale che storico. Numerosi quindi gli addetti coinvolti nelle diverse funzioni e operatività.

Centrale di Bargi: cercare le responsabilità senza il pregiudizio dell’errore umano

Dell’esplosione alla Centrale di Bargi sappiamo con certezza solo il numero dei morti e dei feriti. Per il resto, sulle cause, solo ipotesi. Ovviamente anche le responsabilità sono ben lungi dall’essere individuate al momento: soprattutto se ci si orienta con il consueto pregiudizio che vuole identificare un unico fattore alla base di incidenti e infortuni, magari nella fattispecie dell’errore umano.

Una nuova figura per la prevenzione: il Rappresentante degli studenti per la sicurezza (Rss)

INAIL e Ufficio scolastico regionale (Usr) della Sicilia  hanno definito lo scorso anno un nuovo protocollo, rinnovato ormai da alcuni anni (2016, 2019, 2024), che li impegna ad operare congiuntamente sui temi della tutela della salute e sicurezza sul lavoro e nella scuola.

Patto per la salute e la sicurezza sul lavoro

Due tra le Organizzazioni sindacali italiane maggiormente rappresentative, CGIL e UIL, hanno lanciato un appello alla “responsabilità collettiva” di Governo, istituzioni, Conferenza Stato – Regioni ed Enti preposti perché stipulino con le Confederazioni sindacali un Patto per la salute e la sicurezza sul lavoro.

Salute e sicurezza: la parola alle Regioni

La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome ha preso un’iniziativa nei confronti dei Ministri del lavoro e della salute rivolgendo loro un appello per affrontare i temi della sicurezza sul lavoro con maggiore incisività  ed efficacia. Certamente un’azione importante e utile che d’altronde conferma tutte le criticità della gestione istituzionale, a livello nazionale, che da più parti vengono denunciate e che abbiamo frequentemente richiamato.

Patente a punti: più sicurezza in edilizia?

Nell’ambito dei provvedimenti  del governo in materia di prevenzione e contrasto del lavoro irregolare, di cui al Decreto Legge n. 19  del 2 marzo 2024, fa discutere l’introduzione della patente a punti, misura adottata per garantire maggiore sicurezza nel lavoro del comparto edile, anche in relazione al tragico evento al cantiere della Esselunga di Firenze.

Grande distribuzione organizzata: il rischio ergonomico

Il Manuale Valutare il rischio ergonomico nella grande distribuzione organizzata fa parte del Progetto Ras, Ricercare e applicare la sicurezza, curato dalla Direzione regionale INAIL Campania e frutto di una convenzione tra la Direzione regionale INAIL e il Laboratorio di ergonomia applicata e sperimentale del Dipartimento di architettura dell’Università degli studi di Napoli Federico II.