Categoria: *APPROFONDIMENTI*

certificazione acustica

Certificazione acustica e vibratoria delle macchine

L’Inail ha pubblicato nel mese di ottobre, nella collana Salute e sicurezza, il Manuale operativo per la certificazione acustica e vibratoria delle macchine (accessibile solo on line), realizzato dall’Università di Ferrara in collaborazione con il laboratorio agenti fisici  del Dipartimento di medicina, epidemiologia igiene del lavoro e ambientale dell’Istituto.

lavoro agile gennaio aprile 2020

Il benessere dei lavoratori agili: alcuni consigli pratici

Continua a crescere, non solo in Italia,  la richiesta di aderire alla modalità di lavoro agile:  modalità che sempre più impegnerà i lavoratori, la dove le condizioni organizzative aziendali lo permettano.

smart working e formazione

Benessere e salute dei lavoratori in smart working: la formazione che aiuta

Proseguiamo con questo secondo articolo (il primo è disponibile qui) l’esame del Report di ricerca su Benessere e salute dei lavoratori in smart working, pubblicato sul Bollettino Adapt dello scorso 5 ottobre 2020, occupandoci specificamente degli aspetti e delle opportunità legate alla formazione.

smart working aspetti giuridici

Lo smart working e la tutela della salute e sicurezza del lavoro: aspetti giuridici

Riprendiamo e proponiamo ai nostri lettori, da un testo diffuso dal Bollettino Adapt [1] dello scorso 5 ottobre,  alcuni elementi utili ad esaminare il fenomeno dello smart working dal punto di vista dell’inquadramento giuridico e dei bisogni formativi dei lavoratori, occupandoci in questo primo articolo specificamente degli aspetti giuridici.

giornata del camminare vademecum

I gruppi di cammino

Si avvicina la data della Giornata Nazionale del Camminare indetta da FederTrek per domenica 11 ottobre 2020. Volendo mantenere alta l’attenzione sul tema proponiamo ai nostri lettori la lettura di un Vademecum, pubblicato nel luglio scorso, relativo all’esperienza dei Gruppi di cammino in Piemonte.

lavoro in solitudine

Work lone. Proteggere chi lavora “in solitudine”.

Proseguiamo nel nostro percorso di ricerca di  esperienze e materiali prodotti in altri Paesi europei, con l’obiettivo di conoscere meglio le realtà e le modalità con cui altrove vengono affrontati temi cruciali per la loro attualità, gravità, diffusione.