Categoria: ITALIA, EUROPA, MONDO

sicurezza telelavoro foto di Alejandro Escamilla su Unsplash

Regolamentare il telelavoro e la sicurezza e salute sul lavoro in un mondo post-COVID

Per molte organizzazioni il telelavoro sembra destinato a diventare una caratteristica permanente dell’attività professionale dopo la pandemia di COVID-19. Ma in che misura questa forma di lavoro è coperta dalla legislazione in materia di protezione dei lavoratori?

sostanze chimiche ilo

Collaborare per porre fine alle morti evitabili dovute a sostanze chimiche tossiche

Milioni di lavoratori in tutto il mondo perdono la vita ogni anno o soffrono di malattie croniche a causa di sostanze chimiche tossiche sul posto di lavoro. In un videomessaggio al Forum di Berlino sui prodotti chimici e la sostenibilità, il direttore generale dell’ILO, Guy Ryder, afferma che è necessaria una cooperazione globale per porre fine a queste morti e malattie prevenibili.

sedentary work eu-osha

Continua a muoverti: gestione del lavoro sedentario per prevenire i DMS

Sedersi o restare in piedi al lavoro per un lungo periodo di tempo è molto comune, ma nocivo per la salute dei lavoratori. Cosa possono fare i datori di lavoro per gestire i rischi? Puoi trovare tutti gli orientamenti, gli strumenti e i suggerimenti più recenti nella sezione prioritaria relativa al lavoro sedentario del nostro sito web della campagna «Alleggeriamo il carico».

cambiamenti climatici foto di andrea cairone Unsplash

Agricoltura e silvicoltura: in che modo i cambiamenti climatici incidono sulla salute e sulla sicurezza dei lavoratori?

I cambiamenti climatici rappresentano un problema maggiore per l’agricoltura e la silvicoltura che per qualsiasi altro settore. Un nuovo documento strategico ne esamina le implicazioni per la sicurezza e la salute sul lavoro (SSL).

sintesi ministri del lavoro G20

G20: sintesi Dichiarazione finale dei Ministri del Lavoro

La Dichiarazione finale dei Ministri del Lavoro del G20 affronta i tre temi che la Presidenza Italiana ha voluto mettere al centro della riflessione e del dibattito dei lavori di quest’anno: l’occupazione femminile e le disparità di genere nel mercato del lavoro, l’adattamento dei sistemi di protezione sociale ai mutamenti in atto, la regolamentazione di forme di lavoro sempre più diffuse come quello da remoto e quello tramite piattaforme digitali.