Repertorio Salute

repertorio salute OPRAS organismo paritetico ambiente e sicurezza

Rassegna Internazionale del 6 dicembre 2022, n. 9

a cura di Gabriella Galli, con la collaborazione di Yann Maurelli

INRS – Sito dell’Inrs l’Istituto francese per la  salute e sicurezza
HSE –  Sito dell’Hse l’Istituto inglese per la salute e sicurezza
INSST – Sito dell’Insst, l’Istituto nazionale Spagnolo per la salute e sicurezza
Niosh – Sito dell’organismo nazionale statunitense per la salute e la sicurezza sul lavoro.

logo INRS fr
NIOSH logo

Finanziamenti (2023) per la ricerca e la formazione sulla sicurezza nella pesca commerciale

L’Istituto nazionale per la sicurezza e la salute sul lavoro, in collaborazione con la Guardia costiera degli Stati Uniti, annuncia la disponibilità di 6 milioni di dollari in sovvenzioni per la ricerca e la formazione sulla sicurezza nella pesca commerciale per il prossimo anno.

La pesca commerciale è un’occupazione ad alto rischio. Condurre ricerche e corsi di formazione sulla sicurezza sono opportunità per migliorare la salute e la sicurezza di questi lavoratori. Le sovvenzioni, disponibili nell’anno 2023 e sostenute e amministrate dal NIOSH, forniranno finanziamenti a persone qualificate nel mondo accademico, membri di organizzazioni senza scopo di lucro, comunità e imprese coinvolte nelle industrie della pesca e marittima.

“Lavorando in collaborazione con la Guardia costiera degli Stati Uniti, questo programma di sovvenzioni ha sostenuto ricercatori e formatori  che negli ultimi 4 anni si sono impegnati per un cambiamento nella vita dei pescatori e delle loro famiglie”, ha affermato Jennifer M. Lincoln, direttore associato dell’Ufficio dell’agricoltura (silvicoltura e pesca) del NIOSH per la sicurezza e la salute. “Questi progetti hanno avuto un impatto diretto sulla sicurezza in varie regioni e attività di pesca in tutto il paese: se non hai ancora pensato di richiedere questo finanziamento, ora è il momento!”.

vai al sito

Note tecniche sulla prevenzione

La Raccolta delle Note Tecniche sulla Prevenzione (NTP) nasce nel 1982 con l’obiettivo di diventare un manuale di riferimento essenziale per tutti coloro che si occupano di prevenzione e risponde allo scopo dell’Istituto di fornire alle parti  sociali e ai professionisti della prevenzione strumenti di consultazione tecnica.

Questi documenti non sono vincolanti, né obbligatori. Le aziende sono tenuta a rispettare in ogni momento le disposizioni normative ad esse applicabili, siano esse statali, regionali o dell’amministrazione locale. La raccolta NTP ha lo scopo di aiutare a rispettare tali obblighi, facilitando l’applicazione tecnica dei requisiti legali.

I documenti archiviati sono 1175 e il contenuto della raccolta è multidisciplinare. I testi sviluppano aspetti tematici delle discipline preventive e, inoltre, altri temi essenziali per un  corretto rispetto degli aspetti tecnici del quadro normativo, quali elementi di gestione, la formazione e l’informazione, tecniche e metodi specifici di analisi e valutazione.

vai al sito

Ogni 7 giorni un lavoratore subisce un incidente grave o mortale quando cade dal tetto o dal ponte dove stava lavorando

Questi incidenti possono e devono essere evitati.

Nell’ambito delle azioni condotte all’interno del Plan de choque contro gli infortuni mortali un posto centrale viene occupato dalla Campagna Lavori sul tetto importante è uscirne vivi!

Per prevenire queste cadute è fondamentale sensibilizzare e migliorare le conoscenze tecniche del proprietario dell’immobile in cui si interverrà e dell’impresa o del lavoratore autonomo che andrà ad operare sul tetto. Con questo obiettivo l’Istituto spagnolo ha realizzato la campagna Lavori sui tetti: l’importante è scendere vivi. Sebbene il periodo di diffusione degli strumenti di comunicazione della campagna sia terminato, tutte le misure e le raccomandazioni per evitare che questi incidenti si ripetano sono perfettamente valide. Sia che si tratti di chi ha commissionato   un lavoro sul proprio tetto o che si tratti di chi  vi lavorerà, per entrambe queste figure il sito dell’Insst rende disponibili  tutte le informazioni per farlo in sicurezza.

Alla campagna hanno aderito una molteplicità di enti territoriali, di soggetti istituzionali e sociali e con “l’aiuto di tutti, siamo riusciti a garantire che le nostre raccomandazioni per prevenire le cadute dai tetti raggiungano più persone. Grazie agli enti che hanno promosso questa campagna e a tutti coloro che hanno aderito.

vai al sito