Repertorio Salute

repertorio salute OPRAS organismo paritetico ambiente e sicurezza

Claudio Ramelli

Esperto di diritto penale di impresa, esercita la libera professione in particolare svolgendo l'attività di difesa tecnica concernente i profili di responsabilità connessi alla violazione delle norme incriminatrici in materia di reti ambientali, sicurezza sul lavoro, diritto penale tributario e societario, responsabilità penale dell'impresa ai sensi del D.Lgs. 231/2001.

Commenti alla giurisprudenza: Mobbing e maltrattamenti in famiglia

Il fenomeno del “mobbing” nell’ordinamento giuridico penale non ha una precisa collocazione normativa, non sussistendo una fattispecie di reato ad hoc introdotta dal legislatore che lo contempli. La giurisprudenza ha formulato, di volta in volta, diverse ipotesi interpretative…

Commenti alla giurisprudenza: Mobbing e maltrattamenti in famiglia Leggi tutto »

La tutela della salute e della sicurezza sul lavoro. I Sistemi Gestionali e gli Organismi Paritetici.

Iniziamo con questo articolo del nostro collaboratore Avv. Claudio Ramelli ad interessarci dell’attività proprie degli Organismi Paritetici, concentrando la nostra attenzione sul loro ruolo in relazione ai Sistemi di Gestione e alla loro asseverazione. Il Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza sul lavoro (d.lgs. n. 81 del 09.04.2008 e successive

La tutela della salute e della sicurezza sul lavoro. I Sistemi Gestionali e gli Organismi Paritetici. Leggi tutto »

Gli elementi identificativi del mobbing secondo la Corte di Cassazione Civile

Con  la  recente  sentenza n. 20230/14  pubblicata  il  25 settembre  2014, la  Corte di Cassazione – Sezione lavoro è intervenuta nuovamente per definire il perimetro del “mobbing” argomento di grande attualità non sempre percepito dagli utenti della giustizia in linea con i presupposti richiesti nei giudizi  incardinati davanti al Giudice del lavoro. Da quanto si

Gli elementi identificativi del mobbing secondo la Corte di Cassazione Civile Leggi tutto »

Infortunio sul lavoro e responsabilità del costruttore

In tema di responsabilità del costruttore si segnala per l’interesse che riveste nell’ambito della sicurezza sul lavoro un recente intervento della Suprema corte (Cass. Pen. Sez. IV, sentenza 23.9.2014, n. 38955/14) con il quale, nel confermare la condanna inflitta dal Tribunale in primo grado e confermata in grado di appello dalla Corte territoriale di Ancona,

Infortunio sul lavoro e responsabilità del costruttore Leggi tutto »

Delega di funzioni: responsabilità del datore di lavoro tra forma e sostanza

La disciplina normativa che informa la materia  della prevenzione degli infortuni sul lavoro, come noto, configura la responsabilità del datore di lavoro individuandolo quale destinatario dell’obbligo di adozione delle misure di prevenzione e di sorveglianza a tutela del lavoratore al fine di ridurre l’incidenza statistica degli eventi di danno. La sintesi tra il diritto formale e

Delega di funzioni: responsabilità del datore di lavoro tra forma e sostanza Leggi tutto »

Condotta abnorme del lavoratore e responsabilità penale del datore di lavoro

In tema di prevenzione degli infortuni sul lavoro, la responsabilità del datore di lavoro e, in generale, del destinatario dell’obbligo di adozione delle misure di prevenzione può essere esclusa  solo in rare ipotesi, vale a dire in presenza di un comportamento del lavoratore del tutto imprevedibile e tale da presentare i caratteri dell’eccezionalità, dell’esorbitanza e

Condotta abnorme del lavoratore e responsabilità penale del datore di lavoro Leggi tutto »

Sicurezza sul lavoro: RSPP tra posizione di garanzia e responsabilità penale

La definizione fornita dal D.lgs. n. 81 del 2008, art. 2 lett. f), individua e definisce il “Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP)” come persona fisica in possesso delle capacità e dei requisiti professionali di cui all’art. 32, designata dal datore di lavoro, a cui risponde, per coordinare il “servizio di prevenzione e

Sicurezza sul lavoro: RSPP tra posizione di garanzia e responsabilità penale Leggi tutto »

La responsabilità penale del medico competente

Secondo la definizione fornita dal D.lgs. n. 81 del 2008, art.2, lett. h),  il “medico competente” è il professionista dotato dei titoli e dei requisiti formativi e professionali di cui all’art. 38 del predetto  T.U. che, ai sensi dell’art. 29, comma 1, collabora con il datore di lavoro ai fini della valutazione dei rischi ed

La responsabilità penale del medico competente Leggi tutto »