Le notizie su salute e sicurezza

smart working foto di bruno emmanuelle Unsplash

I lavoratori vogliono lo smart working, ma devono essere affrontati i lunghi orari di lavoro, l’isolamento e l’inadeguatezza delle attrezzature

Il COVID-19 ha prodotto un’impennata dello smart working, con un drammatico aumento del numero di dipendenti che lavorano da casa in molti paesi europei. Quello che per molti era iniziato come un trasloco obbligatorio, sembra essersi trasformato in una opzione favorevole.

denuncia di infortunio

Sanzione amministrativa per omessa o tardata denuncia di infortunio: chiarimenti

La circolare n. 24 del 9 settembre 2021 riepiloga la disciplina prevista dalla normativa vigente in tema di obbligo di denuncia a fini assicurativi per gli infortuni prognosticati non guaribili entro tre giorni ai sensi dell’articolo 53 del D.P.R. 1124 del 1965 e fornisce chiarimenti sul regime sanzionatorio, a seguito di alcune incertezze manifestate dalle strutture territoriali.