Categoria: CORONAVIRUS

area crisi industriale

Aree di crisi industriale complessa: assegnate le risorse finanziarie alle Regioni

Con il Decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali del 23 marzo 2021 sono state assegnate le risorse finanziarie alle Regioni che ne hanno fatto richiesta, al fine di assicurare la prosecuzione degli interventi di cassa integrazione guadagni straordinaria e di mobilità in deroga.

smart-working DL 52 2021

COVID-19: prorogata al 31 luglio 2021 la procedura semplificata di smart working

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge 22 aprile 2021, n. 52 (c.d. Decreto Riaperture) recante “Misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19”.

Rapporto di sorveglianza AIFA sui vaccini COVID-19

Terzo Rapporto AIFA sulla sorveglianza dei vaccini COVID-19

L’Agenzia Italiana del Farmaco ha pubblicato il terzo Rapporto di farmacovigilanza sui vaccini COVID-19. I dati raccolti e analizzati riguardano le segnalazioni di sospetta reazione avversa registrate tra il 27 dicembre 2020 e il 26 marzo 2021 per i tre vaccini in uso nella campagna vaccinale in corso.

eurofund la vita lavorativa nel 2020 ftd

La vita lavorativa nell’anno della pandemia da COVID-19

Questa pubblicazione include i rapporti sulla vita lavorativa in 29 Paesi nel 2020: si tratta dei 27 Stati membri dell’UE, la Norvegia e il Regno Unito. I rapporti nazionali riassumono le prime prove sull’impatto della pandemia COVID-19 sulla vita lavorativa sulla base delle ricerche nazionali e dei risultati dell’indagine.

dati inail agricoltura

Nel nuovo numero di Dati Inail gli infortuni in agricoltura tra effetto Covid e innovazione tecnologica

Dall’analisi condotta dalla Consulenza statistico attuariale sugli open data mensili dell’Istituto emerge un calo del 19,6% delle denunce registrate nel 2020 rispetto all’anno precedente in questo comparto, che occupa oltre 900mila lavoratori e contribuisce per il 2,2% al valore aggiunto prodotto dall’economia italiana.